Guide e tutorial - puntocom

Vai ai contenuti

Menu principale:

Videosorveglianza
          Differenze di risoluzione nella scelta di un impianto.

          OSSERVARE          RICONOSCERE          IDENTIFICARE






Esempio pratico delle differenze di risoluzione delle immagini:



Risoluzione video
Il cuore pulsante del sistema di video sorveglianza è il DVR e come per tutti i video registratori, la qualità di registrazione è preminente al fine di ottenere immagini o filmati con il massimo del dettaglio. I parametri essenziali per la video registrazione digitale sono la compressione e la risoluzione video in pixel, quest’ultima è determinante, infatti avere un DVR che registra a PAL pieno cioè 720 x 576, è meglio che avere un DVR che arriva a 640 x 480 oppure 720 x 288 (metà della risoluzione in verticale), da questi dati si capisce che il singolo frame prodotto da un DVR Professionale avrà un dettaglio superiore.

video web server
Caratteristica fondamentale dei DVR è la connessione remota tramite porta Lan (Ethernet), al suo interno è presente un Video Web Server completo, che vi permetterà di osservare le telecamere collegate tramite internet, le immagini possono essere visualizzate in qualsiasi momento della giornata da postazioni remote, semplicemente digitando il vostro indirizzo sul Browser preferito, inoltre sarà possibile gestire totalmente in tutte le sue funzioni il DVR. Per vedere il DVR da internet, occorre una connessione ADSL FLAT e un Router/Modem ADSL.

CCTV: CONFRONTO TRA I SISTEMI ANALOGITI E DIGITALI

I sistemi CCTV analogici nascono attorno al 1970
In tali sistemi basati sulla registrazione analogica dei dati, una delle maggiori limitazioni era dovuta dal mezzo utilizzato (il nastro che veniva scritto e riscritto più volte deteriorando di conseguenza la fedeltà delle immagini) e dagli eccessivi costi d'installazione che prevedevano la stesura di opportuni cavi coassiali.
Schematicamente le maggiori limitazioni consistevano in:
  • Elevati costi di manutenzione: cambio di nastri, allinemaneto delle testine dei video registratori ecc.
  • Deterioramento delle immagini nel tempo: Essendo il nastro usato ripetutamente col passar del tempo la qualità delle immagini viene deteriorata in maniera consistente.
  • Potenzialità d'integrazione limitata: L'installazione di un nuovo punto d'osservazione presentava costi eccessivi e molte volte occorreva riprogettare l'intero impianto.
  • Accesso da remoto inesistente: Non era possibile accedere alle informazioni memorizzate da un ambiente esterno all'impianto.

Nel 1990 nascono i primi sistemi di registrazione digitale.
Con l'approccio delle moderne tecniche di registrazione digitali si ottengono I seguenti vantaggi:

  • Le tecniche di accesso ai dati sono notevolmente perfezionate
  • Viene eliminato il degradamento delle immagini
  • Vengono perfezionate le tecniche di compressione e di memorizzazione
  • Si ottengono sistemi più facilmente integrabili ed estendibili

Nei nostri giorni nascono le nuove tecnologie di videosorveglianza su IP.
Le modernissime tecnologie di sorveglianza su IP aprono nuove frontiere al mercato della videosorveglianza distribuita, incrementando enormemente le funzionalità ad un prezzo decisamente minore:
  • I costi di cablaggio e di installazione sono drasticamente ridotti nel caso in cui sia presente una infrastruttura di rete.
  • La digitalizzazione e la compressione delle immagini viene effettuata direttamente all'interno delle videocamere o dei video server.
  • Nascono le video camere compatte con funzionalità di video server incorporate con accesso diretto alle LAN ed a Internet.
  • Facilità d'integrazione con gli obsoleti sistemi di video sorveglianza.
  • Si incrementa la sicurezza dell'intero sistema permettendo la memorizzazione dei dati acquisiti su server internet remoti
differenze tra Tipologie di Risoluzioni
Torna ai contenuti | Torna al menu